L’Italia non firma il patto Onu che darà “il diritto a migrare”

Il governo sospende l’adesione all’accordo internazionale per una “migrazione regolare”: “Deciderà il Parlamento”

L’Italia non firmerà il Global compact for migration, il patto lanciato dall’Onu nel 2016 per regolamentare i flussi migratori a livello internazionale e assicurare così una “migrazione sicura, ordinata e regolare”.