Mazzinghi: Benvenuti, io e lui come Coppi-Bartali

(ANSA) – ROMA, 22 AGO – “Per parlare di Sandro Mazzinghi
bisogna trovare le parole migliori. Ci siamo battuti, sono
sempre state battaglie dure, ma l’ho sempre rispettato e ora lo
ricordo con affetto. La nostra è stata una rivalità come quella
fra Coppi e Bartali, abbiamo diviso l’Italia dello sport”., Così
Nino Benvenuti ricorda, al telefono con l’ANSA, il grande rivale
scomparso. “Sul ring Sandro era un guerriero – dice ancora -, ti
metteva paura, lo guardavi negli occhi e capivi che per lui
c’era solo il volerti sopraffare, voleva vincere a tutti i
costi. E per batterlo dovevi dare veramente qualcosa in più”.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte