Mazzinghi: Pontedera ricorda suo videomessaggio in lockdown

(ANSA) – PONTEDERA, 22 AGO – “Pontedera perde una colonna
portante”. Matteo Franconi, sindaco della città della Vespa,
ricorda così l’ex pugile Alessandro Mazzinghi morto quest’oggi
all’età di 81 anni e del quale la città toscana nel 2009 ha
fatto erigere una statua . “C’è sempre stato un legame forte tra
lui e la città – racconta – Basti pensare che in occasione della
Pasqua scorsa, in pieno lockdown, aveva realizzato un
videomessaggio di speranza ai suoi concittadini”. “Forza,
andiamo avanti con la grinta di sempre”: fu questo
l’incoraggiamento che Sandro Mazzinghi aveva voluto mandare alla
sua città che non ha mai dimenticato, neanche nei momenti di
maggior successo. “Le vittorie di Sandro sono sempre andate di
pari passo con la rinascita della città – spiega ancora il
sindaco – ed il suo messaggio in piena pandemia ci ha dato la
forza di non mollare. Anche adesso che non c’è più, resterà una
figura importante. Mazzinghi non lo ha perso solo Pontedera, lo
ha perso anche il paese Italia”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte