Mes, Dombrovskis: “In Italia narrative ingannevoli”

MILANO – Sul Mes e i rischi legati al suo possibile utilizzo ci sono state “narrative ingannevoli”. Lo ha detto il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis commentando le preoccupazioni espresse da alcuni politici italiani sul debito e sul Mes, senza citare però direttamente le forze, come Lega o una parte del Movimento 5 Stelle, apertamente contrarie a questo strumento.

Rep

“Vediamo invece cosa sta accadendo in realtà”, ha detto Dombrovskis riferendosi alla sospensione del Patto di stabilità, alla maggiore flessibilità per i bilanci degli Stati membri Ue in termini di deficit e al fatto che per il Mes, “come deciso dall’Eurogruppo”, l’unica condizione è che i fondi vengano utilizzati per la sanità.

Rep

“La discussione sul Mes è molto complessa in Italia, ma dobbiamo dire che attualmente il sostegno” previsto attraverso questo strumento per far fronte alle spese sanitarie “avviene in termini completamente diversi” rispetto al passato, ha chiarito Dombrovskis. “Non ci sono le classiche condizionalità macroeconomiche, la sola condizione richiesta è che questi soldi vengano spesi per il Covid-19”.

Fonte originale: Leggi ora la fonte