Milano, si infiamma la sfida per le elezioni Comunali. Rasia: “Pronto a candidarmi”

Il 2021 si è aperto con il primo vero assaggio di campagna elettorale per le elezioni comunali di Milano: Sala ha riconfermato la sua candidatura e per il centrodestra si è fatto avanti Rasia

Il 2021 sarà l’anno delle elezioni comunali a Milano e la sfida sembra essersi già accesa in queste ultime ore. Intervenendo a Radio Popolare questo pomeriggio, Beppe Sala ha confermato la volontà di ricandidarsi nella sua città. Le parole del sindaco uscente hanno innescato la reazione di Matteo Salvini, che sogna di portare la Lega a Palazzo Marino. In questa direzione ha fatto un passo avanti Roberto Rasia, che si dice disponibile alla candidatura come sindaco per il centrodestra.

[[nodo 1912855]]

Milano mi conosce. Io non sono così matto da pensare di essere il meglio, però dopo una lunga riflessione mi sono convinto a ricandidarmi per vari motivi: il primo è che chi fa politica deve immaginare di essere una speranza per la gente e i cittadini me lo hanno fatto sentire in queste settimane“, ha affermato Beppe Sala in radio, che poi ha proseguito: “Il secondo è che ho temuto che, non ricandidandomi, la parte politica avversa potesse vincere. Potrà vincere anche oggi, ma mi sono sentito il candidato più forte per il centrosinistra e non voglio una Milano governata dalla Lega. Per cui ho deciso di fare il passo“. Il sindaco uscente ha riconosciuto la forza della Lega nel tessuto sociale milanese, pertanto ha deciso di riproporsi per tentare di frenare l’ascesa del Carroccio nel capoluogo economico italiano.

Le parole di Sala sono state commentate da Matteo Salvini: “Sala non vuole che donne e uomini della Lega possano governare, migliorare, far crescere Milano. Strano concetto di ‘democrazia’, per fortuna a decidere saranno i milanesi e non le segreterie dei partiti. La nostra è una grande città a prescindere dai sindaci, una grande città che chiede e merita di più“. Matteo Salvini sottolinea come, negli ultimi anni, la politica cittadina abbia quasi dimenticato alcune aree decentrate di Milano: “Quante periferie e quanti quartieri sono stati dimenticati dal Comune in questi anni? Troppi, noi ripartiamo proprio da lì, dalle comunità, dalle associazioni, dai quartieri e dalle persone“.

Per sfidare Sala, si è fatto avanti Roberto Rasia, che si è autocandidato per il centrodestra. “Io la disponibilità l’ho data e la confermo ai partiti della coalizione, a patto che il progetto sia di tutti e non di un solo partito. A patto che qualsiasi cosa faremo la faremo insieme per Milano e per i milanesi“, ha detto il manager, direttore della comunicazione del gruppo Pellegrini. Il nome di Roberto Rasia fa parte della rosa dei possibili candidati stilata dal commissario leghista di Milano, Stefano Bolognini, in attesa che si pronuncino Forza Italia e Fratelli d’Italia.


Fonte originale: Leggi ora la fonte