miocinema.it, è pace tra sala e streaming

Gli eterni nemici, sala e piattaforme digitali, seppelliscono l’ascia di guerra e fanno alleanza. Almeno è quello che succede con www.miocinema.it, la prima piattaforma digitale che mette al centro sala cinematografica, pubblico e soprattutto prodotti di qualità. L’iniziativa è stata presentata stamani, con una conferenza digitale, da Andrea Occhipinti della Lucky Red, Antonio Medici di Circuito Cinema e Gianluca Guzzo di My Movies. Sono loro i promotori di questa iniziativa che farà sì che dal 18 maggio, cliccando su ;www.miocinema.it, si potrà acquistare Les Miserables di Ladj Ly (primo film disponibile) al costo di 7 Euro e, in contemporanea, fornendo il proprio Cap, segnalare il proprio cinema di riferimento a cui andrà circa il 40% del biglietto.

Si creerà così una sorta di rapporto tra utente, sala preferita e piattaforma in grado di offrire, oltre alla visione in sala (alla riapertura);, film in streaming, promozioni, contenuti originali, servizi, informazioni, masterclass, anteprime esclusive e altro. Nel caso di ‘Les Miserables’ l’acquisto del biglietto darà diritto ad accedere anche alla visione di alcuni film Palma d’oro degli anni scorsi a un prezzo molto vantaggioso. Una volta indicato il proprio cinema, sarà possibile poi consultare l’offerta di film in ;premium video on demand; e di quelli della ;library on demand; accuratamente selezionati e tematizzati.

“L’originalità della piattaforma risiede nel potenziare il rapporto tra singolo cinema e pubblico di riferimento nel proprio territorio, creando una ;dinamica costante e complementare tra offerta in sala e offerta domestica, sia in termini editoriali (selezione film) ;che promozionali (sconti, benefit, abbonamenti, etc.) con la finalità di far crescere il pubblico in sala” spiega Occhipinti. E aggiunge: “Vorrei dire subito una cosa: senza la presenza delle sale cinematografiche la piattaforma MioCinema non esisterebbe, non avrebbe motivo di esistere. Fin dall’inizio noi tutti abbiamo sentito la necessità di mantenere aperto il dialogo fra sale e pubblico, accompagnandolo in questi mesi difficili – che noi consideriamo solo transitori – e soprattutto al momento della riapertura delle sale”. ; Per ora hanno aderito all’iniziativa 75 sale (e non solo quelle d’essai), pari a 200 schermi, ma l’obiettivo è di arrivare entro il 18 a 100 sale, pari a sette milioni di spettatori potenziali. Chiaramente per i film usciti in sala, miocinema rispetterà la finestra di legge di 105 giorni, ma avrà invece la possibilità di offrire al suo pubblico, oltre a contenuti extra, film d’autore passati ai festival, e che non hanno avuto alcuna possibilità di trovare una distribuzione (cosa che capita purtroppo spesso).

Frase chiave dello spirito dell’iniziativa, quella detta da Andrea Occhipinti:”Non vogliamo traghettare pubblico dalla sala alla piattaforma, ma fare esattamente il contrario”. Dopo Les Miserables, la piattaforma offrirà a scadenza settimanale, Dopo il matrimonio, Il meglio deve ancora venire e l’ultimo film di Xavier Dolan, Matthias & Maxime.


Fonte originale: Leggi ora la fonte