Miss Italia non si ferma, Mirigliani, la finale 2020 a Roma

“Sarà la Miss Italia della speranza con un’elezione in modalità diversa, nel rispetto di tanti che da mesi affrontano ogni sacrificio, ma sarà una Miss Italia che guarda al futuro, un segnale di ripresa, di fiducia, di un ritrovato, necessario vigore”.
Miss Italia si adatta alle regole dettate dalla pandemia ma non non si ferma e su decisione di Patrizia Mirigliani, a capo del concorso, la corona alla vincitrice 2020 sarà assegnata il 14 dicembre a Roma, in presenza di 23 candidate. Tutte le regioni saranno rappresentate nella gara che comincerà il 12, ma diverse concorrenti si sono candidate sui social. Come situazione è inevitabile il richiamo al periodo post bellico quando, nel 1946, il concorso assunse il nome che ha tuttora, rappresentando uno dei simboli della ripresa italiana. Il titolo, per la prima volta nella storia del concorso, sarà assegnato quindi a Roma nel corso di un casting nazionale che si svolgerà, con il patrocinio della Regione Lazio, nel Polo Culturale Multidisciplinare Spazio Rossellini. Qui, in assenza di pubblico e nel pieno rispetto dei protocolli sanitari, presente una giuria tecnica, sarà realizzata una produzione audiovisiva, che sarà trasmessa in streaming il 14 dicembre sui canali social del concorso. La produzione della manifestazione sarà curata dalla Delta Events, esclusivista del Concorso Miss Italia per il Lazio e l’Umbria.
    Le candidate sono 23, in rappresentanza di tutte le regioni. L’Emilia Romagna, come da tradizione, ha due rappresentanti (Miss Emilia e Miss Romagna). Partecipano inoltre Beatrice Scolletta, eletta Miss 365 all’inizio dell’anno, e Miss Roma 2020 Martina Sambucini. “In alcune zone d’Italia, prima che tutto si fermasse per il Covid 19 – spiega Mirigliani – si sono svolte le normali selezioni. Le altre aspiranti Miss si candideranno via social. Le giurie selezioneranno le cinque pre-finaliste per ogni regione e successivamente le finaliste nazionali in modo che tutto il paese sia rappresentato”.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte