Morta Montecassiano: Procura concede nullaosta per funerali

(ANSA) – MONTECASSIANO, 30 DIC – La Procura di Macerata ha
concesso il nullaosta per la celebrazione dei funerali della
78enne Rosina Carsetti, trovata morta la sera della vigilia di
Natale nella villetta a schiera di via Pertini a Montecassiano
(Macerata). I familiari conviventi della donna – il marito
Enrico Orazi, la figlia Arianna Orazi e il nipote Enea – hanno
riferito che nell’abitazione verso le 19.30 sarebbe penetrato un
rapinatore solitario per rubare e che l’anziana, trovata senza
vita in cucina, sarebbe morta per un malore. Gli inquirenti però
hanno indagato i tre – che respingono ogni accusa – per concorso
in omicidio, favoreggiamento e simulazione di reato: la
ricostruzione dei congiunti, infatti, non li ha convinti anche
perché la Carsetti si era rivolta a un centro antiviolenza,
lamentando presunti soprusi e tensioni in famiglia.
    Un primo nullaosta al funerale era stato dato in precedenza
ma la mancanza della firma del procuratore, aveva portato alla
revoca e allo slittamento della cerimonia che avrebbe dovuto
svolgersi il 28 dicembre a Sant’Egidio di Montecassiano. Ora è
arrivato un nuovo nullaosta, come conferma anche il Comune, ma
la data dei funerali non è stata ancora fissata.
    Ieri c’è stato un sopralluogo nella villetta a cui hanno
partecipato, tra gli altri, inquirenti e due indagati, con i
difensori. Uno dei legali, avv. Andrea Netti, ha riferito che
sulla portafinestra della cucina che dà sul retro sarebbero
stati trovati dei segni di effrazione. Il procuratore Giovanni
Giorgio ha parlato di “valutazioni difensive”, annunciando che
saranno fatti accertamenti, se necessario, anche di tipo
tecnico. Gli indagati confermano la versione della rapina.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte