Mugello: avvelena 27 alberi sulla strada per avere una vista migliore dalla sua casa

Ha avvelenato 27 alberi –  tigli olmi e robinie – che si trovano lungo la strada provinciale, in modo da aumentare l’illuminazione naturale della sua abitazione e la vista sulla vallata del Mugello. Per questo un pensionato è stato denunciato dai carabinieri della stazione forestale di Borgo San Lorenzo (Firenze). La pattuglia, fanno sapere i militari, mentre passava lungo la strada provinciale del Passo del Giogo ha constatato il danneggiamento di una pianta di tiglio posta a margine della viabilità. I carabinieri si sono fermati a controllare In particolare e sul tronco dell’albero hanno notato, all’altezza di un metro circa, un foro della larghezza di circa un centimetro: la stessa cosa hanno notato su altre 26 piante tutte radicate sul margine a valle della strada provinciale del Passo del Giogo.

In particolare i militari hanno notato che i fori, circolari di circa un centimentro di diametro, erano di recente realizzazione, con presenza a terra della segatura della forma tipica di una perforazione con trapano e che erano stati praticati ad un’altezza variabile da terra, con andamento dall’alto verso il basso e con profondità variabile a seconda del diametro della pianta. In alcuni fori era possibile constatare la presenza di sostanze liquide di natura non accertata e maleodoranti. Dalle indagini dei militari è emersa la responsabilità a carico di un pensionato della zona, che avrebbe cercato di avvelenare le piante al fine aumentare l’illuminazione naturale e la vista sulla vallata del Mugello dell’abitazione.



Fonte originale: Leggi ora la fonte