Pandemia, in America Latina due milioni di contagi e 97.500 morti

Punta sempre in alto la curva della pandemia da coronavirus in America latina, anche se da due giorni le percentuali di crescita di contagi, (ora a 2.090.751, +39.714), e di morti (97.544, +1.820), sono nella parte bassa della media. Il Paese più colpito nell’area resta il Brasile, dove nelle ultime 24 ore i contagiati hanno raggiunto quota 1.106.470 (+21.432), di cui 51.271 morti (+654).

Negli Stati Uniti le vittime nelle ultime 24 ore sono state 425 (per un totale di 120.393) ed i contagi hanno raggiunto quota 2,31 milioni. 

I contagi da coronavirus in Pakistan hanno causato nelle ultime 24 ore 105 morti, portando il totale delle vittime del Covid nel Paese a 3.695, secondo i dati diffusi oggi dal Ministero della Salute. Con 3.946 nuove infezioni nel paese, il numero di casi confermati totali è pari a 185.034. Nelle ultime 24 ore, 2013 persone sono guarite (73.471 il totale). Il numero di pazienti critici è 3.236, 17 in meno rispetto a ieri. La provincia meridionale del Sindh ha registrato la maggior parte dei contagi, 71.092, seguita dal Punjab orientale con 68.308. Ieri il Primo Ministro Imran Khan ha nuovamente escluso la possibilità di un blocco a largo spettro e ha affermato che il governo sta implementando chiusure ‘intelligenti nei punti caldi del Paese per proteggere soprattutto le persone più vulnerabili.

La Libia registra nelle ultime 24 ore altri 24 nuovi contagi da coronavirus, che portano a 595 il totale dei casi confermati nel Paese. Lo ha reso noto il Centro nazionale libico per il controllo delle malattie sulla propria pagina ufficiale Facebook, precisando che i morti restano stabili a 10, mentre i guariti salgono da 103 a 116 e le persone attualmente positive da 458 a 469. Severe misure di lockdown restano in vigore in molte città, in particolare del Sud del Paese, per tentare di limitare la diffusione del virus.


Fonte originale: Leggi ora la fonte