“Pedalando l’Italia senza perdere un respiro. Il viaggio di Achille” Il cervese Achille Abbondanza ideatore e protagonista della pedalata di solidarietà a favore della Fimarp

 

Il Sindaco Luca Coffari ha incontrato il concittadino Achille Abbondanza che ha partecipato alla pedalata di solidarietà a favore della Fimarp, la Federazione Italiana fibrosi polmonare idiopatica e Malattie Rare Polmonari.

L’iniziativa dal titolo “Pedalando l’Italia senza perdere un respiro. Il viaggio di Achille” si è svolta dal 16 al 23 settembre in bicicletta da Padova a Roma.

L’obiettivo  è sensibilizzare la comunità su cosa sia l’IPF la Fibrosi Polmonare Idiopatica e le altre malattie polmonari, per dare impulso e stimolo a diagnosi precoci e ricerca scientifica, per supportare, unire e mettere in contatto i pazienti che soffrono di questa rara malattia, portando un messaggio di speranza a tutti i malati e famigliari. L’IPF è una malattia che toglie il respiro, accorcia il fiato sempre di più e al momento si cura prevalentemente grazie a due molecole (Pirfenidone e Nintendanib), ma la guarigione però può avvenire solo grazie ad  un trapianto polmonare.

Ideatore e protagonista di questo viaggio è stato proprio Achille, 45 anni, cervese, sposato con due figli, che a febbraio 2016 si è scoperto malato di Fibrosi Polmonare Idiopatica, e attraverso lo sport cerca una strada parallela alla lotta contro la malattia.

I protagonisti però sono stati i tanti partecipanti a questo viaggio che attraverso i loro gesti, messaggi  incoraggiamenti di solidarietà hanno aiutato Achille  a raggiungere Roma.

All’arrivo di ogni tappa, presso un ospedale, un’associazione, Achille è stato accompagnato da altri pazienti in grado di compiere pochi passi o centinaia di metri e da ciclisti sani, infermieri, dottori, ricercatori che hanno affiancato queste persone. e “tirato” fino al traguardo.

Il viaggio iniziato  da Padova, rinomato centro trapianti del nord Italia, è giunto a Roma in un altro centro trapianti. nel ricordo del compianto primo presidente FIMARP Alessandro Giordani morto a giugno 2017 per un trapianto polmonare andato male.

Queste le tappe: Padova l’Unione Trapiantati Polmone; Modena “AMA fuori dal Buio”; Savigno in provincia di Bologna; Cervia;  Forlì “Associazione Morgagni Malattie Polmonari”; Pistoia “Un Soffio di Speranza. Il Sogno di Emanuela”; Siena “Profondi Respiri”; Roma (Lido di Ostia) “Un Respiro di Speranza”.

Per ogni tappa sono stati organizzati degli eventi locali, finalizzati alla promozione del corretto stile di vita contro le malattie polmonari ed è stata offerta la possibilità di eseguire una spirometria gratuita in loco.

Un totale di 780 km in  otto giorni con una bicicletta elettrica, un concentratore di ossigeno sulla schiena, un saturimetro al dito e un camper di appoggio. Achille in questo viaggio è stato accompagnato da suo padre Umberto Abbondanza (83anni) “aquilotto storico” e da suo suocero Domenico Baldi che ha guidato il camper lungo il tragitto. Il viaggio è stato molto emozionante avvincente e trascinate, dirette face book, foto e video hanno promosso questa iniziativa dal nome FITNESSFORBREATH. Il primo video girato da Achille nelle nostre saline è diventato virale raggiungendo numeri impressionanti di visualizzazioni e condivisioni.

Il Sindaco Luca Coffari ha dichiarato: <<Una grande impresa di solidarietà che ha visto protagonista un nostro concittadino e ne siamo fieri e orgogliosi. Achille è una persona straordinaria che non si dà mai per vinto e anche in questa circostanza ha dimostrato la sua determinazione e la sua sensibilità nel promuovere questa impresa>>.

L’Ufficio stampa

Cervia, 29 settembre 2017