Perseguita l’ex moglie con più di cento telefonate, ai domiciliari per stalking

ROMA. Malgrado il divieto di avvicinamento, ha provato a contattare l’ex moglie con oltre 100 telefonate: per questo un 40enne italiano a Ostia è finito agli arresti domiciliari. L’intervento risale a giovedì: gli agenti hanno arrestato l’uomo, il quale, nonostante il divieto di avvicinamento e di comunicazione nei confronti dell’ex moglie, ha continuato a molestarla telefonicamente, soprattutto nelle ore notturne, procurandole così ansia e paura.

L’analisi dei tabulati ha evidenziato come l’uomo abbia cercato di comunicare con la vittima con oltre 100 tentativi. Rilevata l’ostinazione con cui l’indagato ha continuato a importunarla, al termine delle indaginiil giudice per le Indagini preliminari ha richiesto la sostituzione del divieto di avvicinamento con la misura cautelare degli arresti domiciliari.



Fonte originale: Leggi ora la fonte