Pga Tour: quattro in testa al Northern Trust, male Woods

(ANSA) – ROMA, 21 AGO – Un quartetto al vertice, buona parte
dei big in difficoltà e nomi eccellenti che rischiano di uscire
dalla FedEx Cup dopo il giro iniziale del Northern Trust, il
primo dei tre tornei finali del PGA Tour 2020-2021 al termine
dei quali verranno assegnati i 60 milioni di dollari complessivi
in palio per la FedEx di cui 15 milioni andranno al vincitore.
    Sul percorso del TPC Boston (par 71), a Norton nel
Massachusetts, dove ci sono in ballo altri 9,5 milioni di
montepremi per l’evento, sono in vetta con 64 (-7) colpi Harris
English, Kevin Streelman, Russell Henley e l’australiano Cameron
Davis con alle loro spalle sette concorrenti con 65 (-6)
compresi Bubba Watson, Matthew Wolff e il sudafricano Louis
Oosthuizen. Al 20/o posto con 67 (-4) Dustin Johnson e Rickie
Fowler e al 30/o con 68 (-3) Justin Thomas, numero due mondiale
e leader della FedEx Cup, Patrick Reed, che difende il titolo, e
Tiger Woods (cinque birdie, due bogey) che, 49/o in FedEx, ha
bisogno di un ottimo risultato per risalire. Un colpo dietro,
53.i con 69 (-1), Jordan Spieth, il nordirlandese Rory McIlroy,
lo spagnolo Jon Rahm, numero uno del World Ranking e l’inglese
Justin Rose. Piuttosto deludenti Webb Simpson, 72/o con 70 (-1),
Collin Morikawa e Bryson DeChambeau, 85/i con 71 (par), e Phil
Mickelson, 112/o con 74 (+3). Alla viglia della gara si è
ritirato Brooks Koepka per problemi all’anca e al ginocchio.
    Con questa classifica Thomas manterrebbe il comando nella FedEx
Cup, ma scivolerebbero dal secondo al quarto posto Morikawa e
dal terzo al quinto Simpson, sorpassati da Streelman e da
English. Non entrerebbero tra i 70 ammessi al prossimo BMW
Championship (27-30 agosto), che diventeranno trenta nell’ultimo
atto (Tour Championship, 4-7 settembre), Fowler, Mickelson,
Spieth e Rose. Perderebbe tre posizioni Woods. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte