Ravenna. Educatrice violentata da adolescente di origini straniere

Un  adolescente di origini straniere con pregressi problemi con la giustizia e con un’infanzia difficile alle spalle avrebbe violentato l’educatrice minacciandola di non raccontar nulla. Per riuscirci le avrebbe prima rubato il celllare e poi l’avrebbe chiusa in un ufficio riservato al personale della comunità per minori. Da venerdì il giovane si trova  presso il carcere minorile.

Lascia un commento