RAVENNA. Proseguono le serate di Mosaico di Notte e di Ravenna Bella di Sera

Proseguono gli appuntamenti di Mosaico di Notte, l’esperienza che ogni anno coinvolge numerosi visitatori e offre la possibilità di ammirare alcuni monumenti UNESCO nell’atmosfera della notte e le Visite guidate in Musica di Ravenna Bella di Sera, che hanno già visto un grande successo di pubblico la scorsa settimana (info, tariffe e prenotazioni visite guidate: www.turismo.ra.it e su www.ravennaexperience.it). Nel rispetto delle linee guida sulle visite guidate i gruppi di visitatori saranno composti al massimo da 15 persone; ogni persona dovrà indossare la mascherina. La prenotazione sarà obbligatoria e in modalità on line; i partecipanti saranno dotati di radioguide e tenuti al rispetto delle misure di sicurezza e al distanziamento sociale. Mosaico di Notte, promosso dal Comune di Ravenna, realizzato grazie alla preziosa collaborazione con l’Opera di Religione della Diocesi Ravenna-Cervia e la Fondazione RavennAntica, propone il mercoledì sera due percorsi di visita guidata, su prenotazione. Il primo percorso è organizzato su due turni, alle 20.30 e alle 21, e prevede la visita alla basilica di San Vitale, il mausoleo di Galla Placidia e da quest’anno anche alla splendida Sant’Apollinare Nuovo. Il secondo percorso prevede la visita guidata alle 21 al Museo CLASSIS-Ravenna (il museo è aperto anche ai singoli fino alle 23). Il venerdì sera sarà possibile l’ingresso ai visitatori individuali alla basilica di San Vitale e al mausoleo di Galla Placidia (dalle 21 alle 23, ultimo ingresso 22.45). Obbligatoria la prenotazione dell’orario di accesso nei monumenti, acquistando il biglietto on line sul sito www.ravennamosaici.it. Sempre il venerdì sera è visitabile anche la Domus dei Tappeti di Pietra (dalle 20.30 alle 23, prenotazione obbligatoria: www.ravennantica.it ). Fino al 31 agosto Ravenna Bella di Sera si arricchisce di Visite Guidate in Musica. Tre serate di visita guidata ogni settimana con brevi intrattenimenti musicali: il sabato, la domenica e il lunedì. Gli itinerari, della durata di un’ora circa, alle 20.30, 21.00 e 21.30, si concluderanno in alcuni dei giardini più belli della città. Anche in queste occasioni ci sarà il rispetto delle linee guida sulle visite guidate: i gruppi di visitatori saranno composti al massimo da 15 persone; ognuno dovrà indossare la mascherina; la prenotazione sarà obbligatoria ed on line; i partecipanti saranno dotati di auricolari monouso e di radioguide nel rispetto delle misure di sicurezza e al distanziamento sociale. Sabato 25 luglio alle 20,30 si va alla scoperta delle Grandi famiglie ravennati dai Da Polenta ai Rasponi, alle 21 di San Francesco e la Zona del silenzio. Trasformazione di uno spazio urbano e alle 21.30 dei Turisti illustri: personaggi di ieri e oggi a Ravenna. La conclusione della serata sarà ai Giardini del Palazzo della Provincia con La Musica della Spagna, concerto per chitarra classica, Elena Di Dato, chitarra e musiche di: Tarrega, Ramirez, De Falla. Un concerto che porterà lo spettatore ad immergersi nelle calde atmosfere della Spagna a ritmo di fandango, flamenco e canto jondo. Un’occasione per ripercorrere attraverso la musica i luoghi che hanno ispirato generazioni di artisti come Siviglia, Cordoba, Valencia, Madrid e Granada in cui si celebra lo strettissimo legame che unisce musica e danza. Oltre alla tradizione folklorica saranno interpretate le musiche dei più autorevoli autori spagnoli come De Falla, Sarasate, Albeniz, Tarrega le cui musiche faranno da accompagnamento ad un’esibizione di diverse danze regionali ispaniche come il flamenco oltre alla danza classica spagnola. Domenica 26 luglio alle 20,30 da non perdere l’itinerario dedicato Ai luoghi danteschi, alle 21 al Risorgimento che passione e alle 21.30 ai Potenti Rasponi nobili o criminali?. Le visite si concluderanno nel giardino interno di Palazzo Rasponi dalle Teste con Il Suono del Mosaico, concerto per pianoforte e pianoforte preparato con tessere di mosaico. Nel concerto per pianoforte Matteo Ramon Arevalos eseguirà alcune sue composizioni molto vicine all’arte del mosaico e al compositore Arcangelo Corelli. Durante alcuni pezzi verranno posizionate sulla cordiera del pianoforte delle tessere di mosaico, la sonorità vuole riprodurre visivamente la rifrazione della luce data dalla particolare tecnica del mosaico bizantino di Ravenna dove le tessere vengono posizionate a profondità differenti. La Folia, anche denominata La Follia di Spagna, è un tema musicale e fu proprio Arcangelo Corelli, nato a Fusignano, provincia di Ravenna, uno dei primi compositori a comporre per la prima volta dal tema le variazioni. La Folia di Arevalos sarà il momento conclusivo del concerto, dove nelle sue ultime variazioni ci saranno anche divertenti sorprese! Infine lunedì 27 luglio alle 20.30 la visita guidata ci porta alla scoperta di Dante a Ravenna, alle 21 della Ravenna com’era. Famiglie illustri tra XIII e XIX secolo e alle 21.30 della Famiglia Rasponi. Al termine il concerto Paesaggi in Musica. Idee e culture nel Mondo nel Giardino delle Erbe dimenticate, recentemente ristrutturato e riaperto grazie alla collaborazione tra Bper Banca, Comune di Ravenna ed ENGIM. Ad esibirsi il Veronica Ricci duo che nasce nell’ottobre del 2019, con l’esigenza di proporre una selezione musicale variegata e multiculturale, che vede coinvolti i ritmi brasiliani della Bossa Nova, la poesia della musica cantautorale italiana, il jazz afro-americano e le moderne proposte della musica pop-rock. Antonio Montanari alla chitarra e Veronica Ricci alla voce, infatti, propongono brani di diversi artisti come Mina, Antonio Carlos Jobim, Sting; in una rielaborazione personale di questi grandi autori che hanno affascinato il mondo e che hanno diffuso la propria cultura musicale durante il novecento. Le visite guidate sono rese possibili grazie alla preziosa collaborazione delle guide turistiche di Ravenna e la cura degli intrattenimenti musicali, della durata di 25 minuti ciascuno, è di Ensemble Mariani. Mosaico di Notte e Visite guidate in Musica di Ravenna Bella di Sera Info, tariffe e prenotazioni: www.turismo.ra.it e su www.ravennaexperience.it

Lascia un commento