Recupero libri rubati a ebrei da nazisti

(ANSA) – ROMA, 24 GIU – La Comunità ebraica di Roma ha firmato
questa mattina al Tempio Maggiore un protocollo d’intesa con i
Carabinieri della Tutela del Patrimonio Culturale per il
recupero dei beni sottratti agli ebrei romani durante la guerra.
    In particolare le ricerche si concentreranno su un corpus di
7.000 volumi sottratti dai nazisti alle biblioteche dell’allora
Ghetto pochi giorni prima dei rastrellamenti del 16 ottobre
1943. Intanto, 19 libri di argomento religioso, rubati alla
Comunità in quegli stessi giorni, sono stati ritrovati e
restituiti questa mattina a suggello dell’accordo. Alla
cerimonia, oltre alla presidente della Comunità Ruth Dureghello,
al rabbino capo Riccardo Di Segni e al comandante del Comando
Tpc Roberto Riccardi, erano presenti il comandante generale
dell’Arma Giovanni Nistri e la sottosegretaria al Mibact Anna
Laura Orrico.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte