Regione. Bonaccini sui fatti di Modena: “errori non passino sotto silenzio”

PS: È successo ieri a Modena che siano state somministrate sei dosi rimaste a fine giornata – sulle migliaia che si fanno ogni giorno – a parenti di qualche operatore e non alle categorie indicate. Può essere che chi coinvolto abbia agito in buona fede, ma non ci possono essere deroghe di alcun tipo rispetto alle procedure definite e a comportamenti inadeguati, che diventano inaccettabili. Bene ha fatto la Asl ad avviare subito una verifica interna e a prendere i dovuti provvedimenti. Qui se ci sono degli errori non passano sotto silenzio e chi ne ha responsabilità paga.

Stefano Bonaccini

 

Lascia un commento