Regling, con il Mes per l’Italia risparmi fino a 7 mld (2)

(ANSA) – BRUXELLES, 11 MAG – I fondi Mes “sono in un certo senso anche ‘soldi sicuri’, perché non scapperemo nella prossima crisi. Abbiamo messo fondi in Spagna prima, in Irlanda, Portogallo. E i Paesi lo sanno che i nostri soldi sono sicuri, siamo i creditori maggiori, non li ritireremo se c’è un grande problema”, ha detto Regling. Quindi, ha aggiunto, “è affidabile ed economico. Questi sono i vantaggi. Ma ogni Governo deve decidere da solo se vuole fare richiesta oppure no”. Per quanto riguarda il monitoraggio, il direttore generale ricorda che “la Commissione ha detto molto chiaramente in una lettera firmata dal commissario Gentiloni che non ci sarà un monitoraggio speciale”, ma “farà quello che fa sempre con tutti, si chiama sorveglianza ed è nel Trattato. Non ha niente a che fare con la crisi di oggi. Guarderà alla situazione di bilancio di tutti gli Stati, ma il fatto che un Paese chieda il sostegno della linea Mes non porterà a monitoraggio o missioni aggiuntivi”.
    Sul tipo di spese che potranno essere coperte, Regling spiega che non ci sono solo quelle “per costruire un nuovo ospedale”, ma anche “per gli ospedali esistenti” e per “medici, infermieri che già ci sono”. Inoltre, come costi indiretti valgono anche alcuni “costi di contenimento, necessari per tenere i costi sanitari bassi”.(ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte