Rendiconto regionale. All’udienza della Corte dei Corti partecipa il Presidente della Commissione Bilancio Pompignoli; “siamo stati e saremo la sentinella dei conti regionali”

Si è svolta questa mattina, presso il salone polivalente dell’Assemblea Legislativa, l’udienza della Corte dei Conti per l’espressione del giudizio di Parificazione del rendiconto della Regione Emilia-Romagna. Tra i presenti c’era anche il Presidente della Commissione I Bilancio e Affari Istituzionali, Avv. Massimiliano Pompignoli, che commenta così la lunga sessione espositiva del supremo organo di rilievo costituzionale: “come ogni anno ho voluto presenziare personalmente all’udienza della Corte dei Conti, in virtù del ruolo di garanzia e controllo che riveste la prima Commissione assembleare. Tra le competenze attribuitele da regolamento c’è proprio quella di vigilare sugli equilibri di bilancio, sulla contrazione del debito e sul rispetto della programmazione finanziaria di mandato. Cosa che è stata fatta anche nel 2019, attraverso la pianificazione di sedute puntuali e rigorose, udienze conoscitive e audizioni partecipate che hanno saputo e voluto sviscerare nel dettaglio i bilanci e le politiche fiscali non solo della Giunta Bonaccini ma anche di tutti gli altri enti ed aziende regionali. Attraverso il confronto, a tratti legittimamente conflittuale, dei consiglieri di maggioranza e opposizione, la Commissione bilancio ha lavorato nel rispetto delle norme statutarie e del suo ruolo di garante degli equilibri di bilancio, con un occhio di riguardo a quelle che devono essere le garanzie e le priorità dei nostri cittadini. Lo ha fatto in ogni momento, nella fase di approvazione del rendiconto e in quella di discussione del bilancio consuntivo e di quello di previsione, rispettando le scadenze e agendo nell’interesse collettivo dell’assemblea e dei suoi rappresentanti.”
“Anche nel 2020” – conclude il Presidente Pompignoli – “la pianificazione delle attività della Commissione si svolgerà all’insegna della trasparenza e dell’imparzialità di giudizio, nella piena consapevolezza del suo ruolo e delle sue responsabilità”.

Ufficio Stampa Lega Romagna

Lascia un commento