Salvini, nel plexiglas mia figlia a scuola non la mando

“Se devo mandare mia figlia a scuola chiusa nel plexiglas, senza nessun contatto con i suoi amici e le sue maestre io a scuola non ce la mando”: il segretario della Lega Matteo Salvini lo ha detto parlando a Codogno, il primo Comune ad essere stato colpito dal Coronavirus. “Noi – ha aggiunto – vogliamo una scuola sana, aperta, sicura”. “Un governo che si occupa di far ripartire il campionato di calcio ma tiene chiuse le scuole non ama l’Italia e gli italiani, non pensa al futuro dei nostri figli”.

L’atteggiamento sulla scuola del governo “è assolutamente irresponsabile, ignorante e arrogante” secondo Salvini. “I numeri fortunatamente – ha aggiunto – dicono che il virus di adesso non è il virus di febbraio e quindi mi rifiuto di pensare che le scuole riaprano a settembre fra plexiglas, mascherine e classi chiuse”.


Fonte originale: Leggi ora la fonte