Salvini, non si usi l’elezione capo dello Stato per bloccare il Paese

 “A me del Presidente della Repubblica tra un anno e mezzo interessa relativamente. E’ una carica fondamentale ma non si può usarla come una scusante bloccare l’Italia e rimanere incollati alla poltrona”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a Genova a margine di un incontro con i militanti del Carroccio. Il tema del futuro presidente, ha sottolineato, “è lontano, è nel 2022. La cosa che sarebbe incomprensibile agli operai che ho incontrato stamattina è che il Governo tiri a campare per un anno e mezzo in attesa di eleggere un presidente amico. In un anno e mezzo il Paese può ripartire o affondare. Se vanno avanti questi qua io sono molto preoccupato – ha aggiunto -. Il problema è che qua c’è la Gronda di Genova che è ferma perché stanno litigando da settembre, la De Micheli non firma perché stanno litigando sulle autostrade tra 5s e Pd”. “”E’ tutto fermo su Ilva, Autostrade, Alitalia, Gronda e cantieri – ha quindi elencato Salvini -. Sul Mes non ho ancora capito nulla. Sulla scuola non si sa nulla. Sulla riforma della giustizia abbiamo capito a chi è in mano. Cosa facciamo, aspettiamo il 2022?”. 


Fonte originale: Leggi ora la fonte