Scostamento di bilancio, il centrodestra esulta: “Da soli non vanno da nessuna parte”

Matteo Salvini, Antonio Tajani e Giorgia Meloni in conferenza stampa esultano per il risultato raggiunto con il voto allo scostamento di bilancio

È stato un bel successo. Si riavvicinano distanze che, per ideologia, il governo aveva solcato in questi giorni“, ha detto Matteo Salvini in conferenza stampa congiunta al Senato insieme a Giorgia Meloni e Antonio Tajani, commentando la decisione unita e coesa del centrodestra di votare a favore dello scostamento di bilancio da 8 miliardi. In mattinata era stata Forza Italia a esprimere per prima il suo parere positivo al voto, dopo che il governo ha accolto gran parte delle proposte avanzate dal centrodestra. “Oggi ci hanno ascoltato perché hanno capito che da soli non vanno da nessuna parte“, ha proseguito il leader della Lega, soddisfatto dei risultati raggiunti: “Il governo ha ascoltato non solo il centrodestra unito, ma il Paese, autonomi, partite iva“. Sulla stessa lunghezza d’onda di Matteo Salvini si sono espressi anche Antonio Tajani e Giorgia Meloni, confermando di fatto il raggiungimento di un nuovo equilibrio d’intesa all’interno della coalizione di centrodestra.

[[nodo 1905799]]

Un centrodestra unito ha votato alla Camera lo scostamento di bilancio e lo farà anche al Senato. Abbiamo cercato di tutelare i lavoratori autonomi, i più colpiti da questa crisi economica e sanitaria. Abbiamo insistito che ci fosse anche una moratoria fiscale a tutela di questa categoria. Di fronte alle promesse fatte dal governo abbiamo deciso di sostenere questo scostamento, che non ha nulla a che vedere con il sostegno al governo. Lo abbiamo fatto nell’interesse degli italiani. Ora speriamo che il governo mantenga gli impegni presi“, ha affermato il numero due di Forza Italia. Antonio Tajani ha sottolineato l’impegno e lo sforzo profuso dal leader di Forza Italia in tal senso: “Il presidente Berlusconi ha lavorato per tutelare una parte di Paese che fino a oggi non era stata tutelata. Era importante che il centrodestra unito ha risposto positivamente per difendere l’interesse degli italiani“.

Anche la leader di Fratelli d’Italia ha espresso la sua soddisfazione per il traguardo: “Con un lavoro molto lungo di proposte, attenzione e disponibilità che ci ha visto protagonisti abbiamo costretto la maggioranza a rivedere le sue posizioni. Con questo voto dimostriamo che l’assenza di dialogo era responsabilità del governo e non dell’opposizione. Mentre la maggioranza per mesi ha pensato di chiudersi in se stessa e ha notevoli problemi interni, noi siamo uniti e compatti. Abbiamo votato a favore dello scostamento di bilancio per una questione di merito e di metodo. Per quanto riguarda il merito, abbiamo costretto il governo a riconoscere che sono stati abbandonati milioni di italiani. Il governo ci dà ragione anche se in ritardo“.

Ora il centrodestra si dice disponibile anche a sedersi al tavolo per le riforme fiscali e avanza l’ipotesi di votare la legge di bilancio. “Se ci ascoltano è un conto. Vediamo, se questo è un singolo episodio dettato dal terrore di non farcela con i numeri o se è un convincimento al dialogo“, ha sostenuto Matteo Salvini durante la conferenza stampa in Senato. “Vediamo se al terrore della maggioranza di non avere i numeri o se hanno capito che da soli non vanno da nessuna parte. Noi per l’Italia ci siamo sempre“, ha concluso il leader della Lega.


Fonte originale: Leggi ora la fonte