Scuola: poche mascherine? “Facciamo visiere 3D in classe”

(ANSA) – CAGLIARI, 16 SET – Mancano le mascherine a scuola?
Studenti ed esperti di tecnologia dell’associazione Visionari
scrivono alla ministra dell’istruzione Lucia Azzolina. E questa
volta non è una protesta, ma una proposta: coinvolgere bambini,
studenti e famiglie nella creazione di visiere protettive in 3D.
    “Da destinare a quelle scuole – spiega il segretario generale
Dario Piermatteo – dove si registrano carenze nelle forniture”.
    “Mettiamo a disposizione la nostra tecnologia – annuncia – la
rete di stampanti 3D del nostro gruppo e il nostro know-how in
materia per sostenere il settore scolastico in questa nuova
sfida, e organizzare anche in Sardegna corsi per docenti e
famiglie in cui insegnare a costruire visiere ‘fai da te’ a
costi ridottissimi e con materiale ecologico”. Già realizzato il
progetto “Visionari Makeit” che ha consentito di creare visiere
protettive anti-Covid utilizzando la stampa 3D e di regalarle ad
ospedali e strutture sanitarie in tutta Italia, abbattendo i
costi di produzione e utilizzando plastica derivata dall’amido
di mais. Ora la proposta bis per le scuole a pochi giorni dalla
prima campanella in Sardegna. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte