Serie A: Benevento Milan

Domenica alle 18: Benevento-Milan  LA DIRETTA

Il Milan vuole ricominciare da dove aveva lasciato, su quel cammino ben tracciato che ha permesso ai rossoneri di essere l’unica squadra imbattuta nei maggiori campionati europei e con un primo posto da confermare contro il Benevento dell’ex campione Pippo Inzaghi. “Dobbiamo continuare su questa strada. Si riparte con grande entusiasmo e fiducia nei nostri mezzi. I risultati – racconta Stefano Pioli alla vigilia – dimostrano che abbiamo dei valori. Un anno fa cominciavamo a costruire, adesso le fondamenta ci sono. Su quelle dobbiamo avere la motivazione di continuare a crescere, affrontare ogni gara al massimo per cercare di vincere”.

“Sarà una partita difficilissima. E’ una squadra che sta facendo bene e ha entusiasmo. Lì hanno lasciato punti squadre importanti come Lazio e Juventus e dobbiamo fare attenzione”, avverte Pioli. Né Simone Inzaghi, ultimo avversario dei rossoneri, né Andrea Pirlo, prossimo sfidante nel turno infrasettimanale, sono riusciti ad andare oltre l’1-1. Ma per mantenere la vetta il Milan deve conquistare i tre punti tenendo a distanza l’Inter, sempre in agguato. Di fronte avrà una vecchia conoscenza, un giocatore che ha fatto la gioia di migliaia di tifosi a suon di gol. ‘Superpippo’, come lo chiamavano tutti, conosce alla perfezione l’ambiente rossonero e probabilmente vorrà conquistare la sua personale rivincita dopo un’annata, 2014-2015, non semplice sulla panchina del Milan. “Un bomber, un finalizzatore come Inzaghi avrebbe ovviamente trovato posto nella mia quadra – dice Pioli – anche se noi ormai abbiamo degli equilibri, non dico perfetti, ma importanti. Inzaghi ha rappresentato il massimo per un centravanti dentro l’area. Ci avrebbe dato sicuramente una mano. Da allenatore, ha fatto tesoro delle sue esperienze, è un tecnico importante così come sarà Pirlo”.

Ancora una volta, il Milan dovrà fare a meno di Ibrahimovic. Il suo rientro è previsto per metà gennaio.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte