Spirlì risponde a EasyJet: “Rispetto per i calabresi”

?

Il neo vicepresidente della Regione Calabria replica alla frase pubblicata (e poi rimossa) sul sito della compagina aerea, che presentava la Calabria come terra di mafia e terremoti: “Portino rispetto”

Nino Spirlì non ci sta. Calabrese doc, di Taurianova, il neo vice di Jole Santelli non si scompone ma risponde per le rime a easyJet, che ha pensato bene – salvo poi correggere quanto scritto sul proprio sito – di descrivere la Calabria sostanzialmente come terra di mafiosi e terremoti. Un’uscita assai sgradevole che non è passata inosservata e che anzi si è tramutata in una vera e propria bufera social. EasyJet, colta in fallo, ha corretto e ha chiesto scusa. “Hanno offeso un’intera popolazione: portino rispetto”, si sfoga a ilGiornale.it Spirlì

Assessore Spirlì, le scuse sono il minimo e forse non possono neanche bastare. Come commenta l’accaduto?
“Guardi, per certi versi trovo anacronistico qualsiasi commento. Mi spiego: ci hanno già pensato i social e soprattutto il popolo calabrese a rispondere a easyJet. Noi, in quanto giunta, con la nostra presidente Jole Santelli, abbiamo scritto a easy Jet, chiedendo il risarcimento del danno subito”.

Cosa vuole dire a easyJet?
“Una cosa molto semplice, che è la seguente: rispetto a quello che loro hanno scritto in un primo momento, la Calabria ha dimostrato negli anni di essere una regione che ha sempre combattuto contro la mafia. Quindi, la Calabria non è né madre né sorella della mafia, ma terra di grandi lavoratori. Ecco, a tal proposito mi lasci dire una cosa…”

Prego.
“I calabresi si recano nel mondo per dare il meglio di sé: ricercatori, medici, imprenditori, artisti e chi più ne ha più ne metta. Per cui rappresentare la Calabria come terra di mafia e di malaffare è una cosa che trovo veramente fuori luogo. Rispetto per la Calabria e per i calabresi”.

E invece easyJet ha scritto tutt’altro…
“Il fatto che una compagnia aerea oggi si prenda il lusso di offendere un’intera popolazione è una cosa veramente assurda. EasyJet ha fatto un danno alla Calabria e a se stessa. I calabresi purtroppo sanno che devono combattere il doppio rispetto ad altre popolazioni italiane, ma noi andiamo avanti e dimostriamo chi siamo e quanto valiamo. Ecco, easyJet faccia lo stesso nel mondo, recuperando possibilmente il buon gusto e la buona educazione…”.

Avete chiesto i danni a easyJet?
“Jole Santelli ha provveduto a contattare a easyJet con una lettera, nella quale ha chiesto le scuse pubbliche e anche un risarcimento simbolico del danno, che mi sembra proprio il minimo…”.

Per chiudere, una nota più leggera. Recentemente è stato nominato vice presidente della Regione, con deleghe a cultura, i beni e attività culturali, musei, teatri e biblioteche, associazionismo culturale, politiche del commercio e dell’artigianato, legalità e sicurezza. Come la sta vivendo?
“Beh, innanzitutto ringrazio Matteo Salvini che mi ha voluto come assessore. E ovviamente ringrazio Jole Santelli, che mi ha assegnato deleghe molto importanti. Per me è un onore e un onere e oggi mi trovo a rispondere con entusiasmo a una responsabilità così alta. Ho già costituto dei tavoli di lavoro e insieme ai miei colleghi per fare il bene di questa terra, la mia terra”.


Fonte originale: Leggi ora la fonte