Sportiello finalmente guarito. A Taiwan il baseball riapre al pubblico

Le notizie di oggi sull’impatto dell’emergenza coronavirus sul mondo del calcio e dello sport

7 maggio – 8:35
– Milano

Le notizie di oggi sull’impatto dell’emergenza coronavirus sul mondo del calcio e dello sport.

Ore 14.45 – Olanda: il campionato di calcio riprende il 1° settembre

—  

Il campionato in Olanda riprenderà il primo settembre a porte chiuse ma resta l’ombra di un campionato con spalti vuoti per lungo tempo, almeno fino a quando non sarà trovato un vaccino, come confermato dal ministro per lo Sport, Hugo de Jonge: “Nessuno sa quanto tempo dovremo aspettare. Naturalmente spero che sarà presto, ma un anno o più è molto realistico”. La Federcalcio olandese che ha parlato di “sorpresa totale” e “abbastanza prematura” aggiungendo: “Sarebbe terribile non poter giocare con il pubblico per così tanto tempo”.

Ore 14.28 – Un altro giocatore positivo in Africa

—  

Secondo caso di positività tra giocatori che militano in Africa: è un sudafricano degli Orlando Pirates. Il primo era stato un tunisino, contagiato dalla nonna.

Ore 13.48 – Gibilterra chiude la stagione di calcio

—  

Il campionato del piccolo Stato di Gibilterra. Le prime due squadre in classifica, l’Europa e il St. Joseph, erano così vicine che la Federazione ha deciso da non dichiarare un campione “nell’interesse dell’integrità sportiva”.

Ore 13.40 – Nba: giocatori studiati per gli anticorpi

—  

Le star della Nba saranno protagonisti di uno studio della Mayo Clinic che potrebbe aiutare a curare il coronavirus. La collaborazione dovrebbe aiutare nella ricerca incentrata sugli anticorpi. Ulteriori obiettivi dello studio includono la capacità di identificare un numero maggiore di pazienti in grado di donare plasma e migliorare le cure per i pazienti malati di coronavirus, nonché di avvicinare potenzialmente i ricercatori al vaccino. ”Il contributo dell’Nba consente di ottenere informazioni più solide”, ha affermato la dott.ssa Jimmie Mancell, medico dei Memphis Grizzlies. La Nba è ferma dall’11 marzo, ma da venerdì alcune squadre riapriranno le strutture venerdì per gli allenamenti volontari.

Ore 13.34 – Wbc: ritorno della boxe senza pubblico né giudici

—  

Secondo il presidente della Wbc Mauricio Sulaiman si aspetta che la boxe professionale ritorni senza spettatori e con i giudici davanti a un video da casa. “I giudici giudicheranno da casa tramite l’accesso al video in diretta”, ha dichiarato Sulaiman in videoconferenza questa settimana.

Ore 12.19 – Il presidente del Lione spera nella riapertura in Francia

—  

Il presidente del Lione Jean Michel Aulas sperare che la ripresa della lega tedesca possa provocare un cambiamento nella scelta di chiudere la stagione in Francia. Le 10 partite di campionato rimanenti in Francia sono state annullate la scorsa settimana. Il Paris Saint-Germain è stato dichiarato campione e il Lione ha terminato al di fuori dei posti per le coppe europee, al 7° posto. Aulas ha dichiarato a L’Equipe: “Potrebbe non essere troppo tardi per immaginare… qualcosa di coerente a livello politico”. Aggiunge che “adattando i nostri metodi avremmo probabilmente finito la lega”.

Ore 11.31 – Anche la Roma ha ricominciato gli allenamenti

—  

Primo giorno di allenamenti anche per la Roma. I giocatori sono arrivati a Trigoria scaglionati nel corso della mattinata – nel primo gruppo Pau Lopez,e poi Mancini, Santon,Kolarov, Veretout, Juan Jesus, Ibanez, Smalling, Dzeko, Mkhitaryan, Perotti, Mirante, Pastore, Zappacosta, Fazio, Under e Kluivert – e poi, su ognuno dei campi del centro sportivo, si sono allenati massimo in quattro seguiti da un membro dello staff tecnico di Paulo Fonseca. Il lavoro iniziale sarà prevalentemente atletico o individuale con il pallone al piede per riprendere il contatto.

Ore 10.59 – Sampdoria, ripresi gli allenamenti a Bogliasco

—  

La Sampdoria ha ripreso gli allenamenti a Bogliasco. Si tratta di sedute individuali e facoltative con tutte le precauzioni del caso per evitare contagi da Covid-19. Intorno alle 9 i primi ad arrivare sono stati Ramirez, Askildsen e Leris. Si lavora senza palla a gruppi di tre, al massimo per un’ora. A seguire poi sono arrivati anche ad altri giocatori tra cui Maroni e Linetty. Tutti si faranno la doccia a casa e sono arrivati con gli indumenti per l’allenamento.

Ore 10.35 – Sportiello finalmente guarito

—  

L’Atalanta ha ufficializzato che Marco Sportiello, sottoposto a due tamponi consecutivi nell’arco di 48 ore, è risultato negativo al Covid-19. “Il calciatore, come da protocollo sanitario per gli atleti professionisti Covid+, effettuerà nei prossimi giorni tutti gli accertamenti e successivamente potrà riprendere l’attività fisica individuale” è scritto nel comunicato della società. Sportiello era risultato positivo a metà marzo, negativo a un tampone il 18 aprile, era tornato positivo a quello successivo.

Ore 10.30 – Capello: “Crederci e ripartire, campo più sicuro di un negozio”

—  

“Crederci. E ripartire con coraggio”. Fabio Capello, intervistato dal Mattino accelera sulla ripartenza del campionato di calcio. “Si sta lavorando – afferma – su un protocollo medico che mi pare rassicurante per i calciatori, visto che i super controlli ridurranno al minimo i rischi di contagio. Probabilmente il campo da gioco è un posto che in questo momento può considerarsi più in sicurezza di una negozio o di un supermercato”.

Ore 10.15 – Golf, Chimenti: “Disposti a tutto per riaprire i campi”

—  

Non c’è ancora una data per la riapertura dei circoli di golf ma il presidente della federazione Chimenti rassicura gli appassionati: “Stiamo facendo l’impossibile. La nostra Federazione sta lavorando a oltranza, ci sono riunioni in serie e lunedì pomeriggio c’è stata una consulta fiume, con i delegati e gli esponenti del golf italiano per fare il punto sull’inizio della Fase 2. I circoli vanno riaperti subito. Non è un privilegio, è per preservare migliaia di posti di lavoro e tutto l’indotto di questo sport”.

Ore 9.22 – Rugby australiano: no alla vaccinazione antinfluenzale, campionato a rischio

—  

E’ a rischio la ripresa del campionato australiano di rugby, prevista per fine maggio. Secondo il sito web ufficiale della Lega, 4 giocatori hanno rifiutato di sottoporsi al vaccino antinfluenzale, come previsto dal protocollo. I 4 sono Bryce Cartwright e Sia Soliola del team Gold Coast Titans, e Josh Papalii e Joseph Tapine dei Canberra Raiders. Il primo ministro australiano Scott Morrison è intervenuto in questa controversia minacciando il campionato: “Nessun vaccino, nessuna partita”, ha avvertito.

Ore 8.57 – Gastaldello: “Pronti a giocare? No, non ci sentiamo sicuri”

—  

Il capitano del Brescia Daniele Gastaldello ha espresso le sue perplessità sulla ripresa del campionato. “Se ci sentiamo pronti a giocare? Se lo chiedono a me dico di no – ha dichiarato in un’intervista a Repubblica -. E poi non ci sono neanche i presupposti, non ci sentiamo sicuri. Ci chiedono di riprendere ad allenarci e di tornare in campo subito, concentrando dodici partite in un mese e mezzo: è ingiusto, ne va dell’incolumità di tutti i giocatori. Parlo per me e per i compagni: se il prezzo della ripresa è farci male anche seriamente, non ne vale più la pena”.

Ore 8.38 – Bundesliga: arbitri non ancora testati

—  

Gli arbitri tedeschi non sono ancora stati testati per il coronavirus. In caso risultassero positivi, dovrebbero affrontare una quarantena di 14 giorni a casa e mancare il riavvio della stagione il 15 maggio. Secondo il protocollo, gli arbitri dovrebbero sottoporsi al test nelle prime ore del mattino della vigilia della partita.

Ore 8.31 – L’Atletico Madrid abbassa il costo degli abbonamenti per la prossima stagione

—  

Non si sa ancora se la Liga riprenderà, ma l’Atletico Madrid ha già annunciato che abbasserà del 20% il prezzo delle tessere per la prossima stagione per gli abbonati che non potranno assistere alle partite, eventualmente da disputare a porte chiuse per il finale di questa stagione, a causa della pandemia di Covid-19. Sospeso da metà marzo, il campionato spagnolo potrebbe riprendere all’inizio di giugno.

Ore 8.17 – Positivi tre giocatori del Flamengo

—  

Tre giocatori del Flamengo affermano sono risultati positivi ai tamponi, seppure asintomatici. Il club ha controllato 293 dipendenti, inclusi tutti i giocatori, le loro famiglie e le persone che lavorano a casa. Il club ha dichiarato che 38 test sono tornati positivi, ma non ha identificato nessuno di quelli infetti. Un dipendente è morto lunedì di coronavirus.

Ore 8.09 – Nhl: la British Columbia si offre per ospitare le partite

—  

Il premier della British Columbia (Canada) ha offerto alla Nhl un posto dove giocare se il campionato potesse riprendere la stagione. Horgan ha dichiarato di aver scritto una lettera sia al commissioner della Nhl Gary Bettman che al capo dell’Associazione dei giocatori Donald Fehr “Qui si potrebbe riavviare la Nhl, a porte chiuse. La Nhl ha sospeso la stagione il 12 marzo con 189 partite di stagione regolare ancora da giocare.

Ore 8.07 – Baseball: a Taiwan gli stadi riaprono al pubblico

—  

Gli stadi del baseball riaprono al pubblico a Taiwan per la prima volta in questa stagione. La China Professional Baseball League ha dichiarato che fino a mille persone potranno entrare nei campi da gioco venerdì dopo un accordo tra la lega e il Central Epidemic Command Center di Taiwan. A Taiwan le partite sono riprese il mese scorso.

Ore 8.05 – A Wuhan si torna a giocare a tennis

—  

A Wuhan, in Cina, dove è nata la pandemia di coronavirus, Cina, gli organizzatori del torneo Wta Premier che è uno dei più importanti e ricchi del circuito femminile (è ancora in calendario dal 20 al 27 settembre e non ci sono aggiornamenti in tal senso), hanno comunicato attraverso il proprio account twitter la riapertura dei campi da tennis del loro complesso, il Wuhan Tennis Center.

Ore 8.00 – Giocatore del Vancouver torna in quarantena dopo aver violato i protocolli

—  

L ‘attaccante del Vancouver Whitecaps Yordy Reyna ha avviato una quarantena di 14 giorni dopo aver infranto i protocolli di distanziamento fisico. Il 26enne del Perù si è scusato con i suoi compagni di squadra, gli allenatori e la comunità. La stagione del calcio Usa è ferma dal 12 marzo, gli allenamenti dovrebbero riprendere il 15 maggio, non si sa ancora quando potrà riprendere il campionato.



Fonte originale: Leggi ora la fonte