Tari 2020: il vicesindaco scrive agli operatori economici

Il vicesindaco Gabriele Armuzzi ieri ha inviato ad Associazioni di categoria, Sindacati e Cooperativa bagnini una comunicazione come promemoria per gli adempimenti propedeutici alle agevolazioni per la Tari 2020.

Nel testo si legge che “l’Amministrazione comunale, nella consapevolezza del quadro di emergenza sanitaria, già ad aprile scorso, posticipando il conguaglio 2019 per tutte le utenze, domestiche e non domestiche, nella rata del 31 ottobre 2020, aveva provveduto a differire, tra gli altri, anche il termine per la presentazione della documentazione di cui all’art. 21 del vigente regolamento TARI, rubricato “Riduzioni per le utenze non domestiche non stabilmente attive”, dal 30 giugno al prossimo 31 agosto, al fine di agevolare i contribuenti nel rispetto dell’importante adempimento.

A oggi, sulla base delle informazioni fornite dal gestore Hera S.p.A., risulta che dei potenziali aventi diritto solo il 56 per cento ha ritualmente provveduto.

Si invita, pertanto, nell’ottica della più ampia e fattiva collaborazione a provvedere in merito entro il termine del prossimo 31 agosto.

Si rammenta, infatti, che lo stesso è perentorio e a pena di decadenza e/o di inammissibilità delle istanze eventualmente presentate successivamente.

In difetto, il gestore non potrà che disconoscere nella prima emissione TARI (scadenza 30 settembre) la riduzione applicata sulla competenza gennaio-aprile 2020 e, soprattutto, nella seconda emissione TARI (scadenza 31 ottobre), non solo non applicare la riduzione anche sulla competenza maggio-agosto 2020, ma altresì procedere, in sede di conguaglio, al recupero integrale dello sconto applicato nel 2019.

Si sollecitano, allora, tutte le utenze non domestiche interessate a prendere contatto con il gestore Hera S.p.A. per la presentazione della documentazione necessaria nei termini previsti”.



Fonte originale: Leggi ora la fonte