Torna il GF Vip, la sicurezza prima di tutto

MILANO – Sicurezza e senso di responsabilità “vengono prima di ogni esigenza televisiva”. Non ha alcuna perplessità su questo aspetto Alfonso Signorini, ben consapevole che quanto avviene attorno e nella casa sotto osservazione 24 ore su 24, potrebbe influenzare i comportamenti di tanti. Il giornalista direttore di ‘Chi’ è alla viglia della sua seconda esperienza di conduttore del Grande Fratello Vip, il reality prodotto da Endemol Shine Italy, dal 14 settembre in prima serata su Canale 5. Quella precedente era andata in onda da gennaio ad aprile, quindi in piena pandemia da Covid.

“Dopo quella situazione così inquietante credo non possa capitare nulla di peggio – ammette Signorini, che per questa quinta edizione dovrà tenere a bada non solo i 20 concorrenti, ma anche l’opinionista che si è scelto, Antonella Elia, accanto al già sperimentato Pupo. “Lo sappiamo che Antonella è una bomba a mano – dice Signorini – ma quando mi hanno proposto il secondo Gf vip ho subito deciso che avrei voluto come opinionista un ex concorrente e quindi lei: è comunque una personalità con le sue fragilità, in grado di emozionarsi ed è questo che vorrei venisse fuori di lei”. “E’ vero, mi piace essere imprevedibile, ma dico sempre la verità, quindi se la realtà è crudele, io così la descrivo – aggiunge Antonella Elia -. Un po’ conosco i meccanismi del reality e mi illudo anche di riuscire a capire chi nella casa sarà veramente se stesso o chi vuole dimostrare di essere diverso: in questo caso esprimerò le mie opinioni negative”. “Credo di essere il più serio ed equilibrato dei tre – scherza Pupo – Figurarsi cosa sono loro”. Del cast (“tosto” lo definisce Signorini, “eccitante”, la Elia) faranno parte 20 nomi noti, selezionati tra circa 200 concorrenti. “Non li ho scelti solo perché famosi, ma tra quelli che non lo fanno come un lavoro o per i soldi, che sono poi i concorrenti peggiori – spiega Signorini -. Volevo persone che hanno una spinta, una loro sfida personale o una motivazione”. E nell’elenco cita prima di tutti Elisabetta Gregoraci (“che vorrebbe finalmente liberarsi dell’ombra di Briatore”) o chi è stanco di essere identificato solo come ‘il figlio o il fratello di’ (Enock Barwuah, fratello naturale del calciatore Mario Balotelli o Francesco Oppini, figlio di Alba Parietti o Guendalina Goria, figlia di Maria Teresa Ruta, entrambe rinchiuse nella casa). Signorini ha comunque dovuto rinunciare a due persone a cui teneva particolarmente: il campione di motociclismo Andrea Iannone (“a causa della sentenza antidoping slittata a metà ottobre”) e a Giulio Berruti, il fidanzato dell’ex ministro e capogruppo di Italia Viva, Maria Elena Boschi. Per lui reality saltato, in quanto già impegnato in un’altra produzione che sembrava dover essere posticipata. A questo proposito Signorini ha smentito ancora una volta un eventuale intervento dell’ex ministro (“donna troppo intelligente, sarebbe stata molto contenta se lui avesse fatto una cosa che gli piaceva”).

Primi ingressi dalla porta rossa del loft a Cinecittà (1.650 mq. suddivisi in aeree sceniche, tecniche e segrete) il 14: Elisabetta Gregoraci, Fausto Leali, Enock Barwuah, Dayane Mello, Tommaso Zorzi, Patrizia De Blanck, Adua Del Vesco, Massimiliano Morra, Flavia Vento, Matilde Brandi, Andrea Zelletta e Pierpaolo Pretelli. Venerdì 18 settembre il programma raddoppia: sarà la volta di Stefania Orlando, Paolo Brosio, Fulvio Abbate, Myriam Catania, Denis Dosio, Francesca Pepe, Francesco Oppini, Maria Teresa Ruta e Guenda Goria. Tutti sottoposti a test anticovid, i concorrenti sono stati tenuti in questi giorni un un albergo, isolati, per evitare eventuali rischi. Mascherine sempre quando servono, e disinfettanti in ogni angolo, in studio ci sarà il pubblico, ma ridotto. La platea digital potrà invece essere infinita sulle varie piattaforme, tra spazi e collegamenti quotidiani, a cui in questa edizione si aggiunge anche il ‘Gf Vip party’. Il meccanismo del reality, che va in onda in Italia da 20 anni, si basa su prove, nomination per le eliminazioni e voto (allargato negli anni su sistema multipiattaforma), fino al vincitore che si aggiudica il montepremi da 100.000 euro, metà dei quali in beneficenza.


Fonte originale: Leggi ora la fonte