Unioncamere E-R, addetti a imprese +1,5% nel primo trimestre

Nel primo trimestre 2020 gli addetti alle imprese sono aumentati in Emilia-Romagna, dell’1,5% per cento e risultano essere 1.732.336. E’ quanto emerge dai dati dell’ufficio studi della Unioncamere regionale secondo cui nella media degli ultimi dodici mesi gli addetti sono risultati 1.737.626 con un aumento dell’1,8%. A livello nazionale gli addetti sono aumentati dell’1,3% nel primo trimestre dell’anno e dell’1,9% per cento nella media degli ultimi dodici mesi.

L’aumento degli addetti, spiega una nota di Unioncamere Emilia-Romagna, non è diffuso in tutti macrosettori. Nel trimestre la crescita degli addetti è stata trainata dal settore dei servizi, nel quale sono giunti a quota 1.015.032 con un aumento del 2% mentre “la dinamica è divenuta negativa nel commercio, nel quale gli addetti risultano 289.675 diminuendo dell’1%” Guardando all’industria, questa “con 496.0070 addetti è l’altro settore che evidenzia segni di difficoltà, con 8.350 addetti in meno. L’affievolirsi della crescita del trimestre precedente è divenuto un deciso passo indietro nel trimestre in esame (-1,7%). Le costruzioni escono dalla crisi dal punto di vista degli addetti impiegati nel settore, che risultano 139.610 e hanno messo a segno un aumento di 7.069 unità, con un notevole aumento tendenziale (+5,3%)”. Infine, conclude l’Unioncamere regionale, gli addetti in agricoltura risultano 81.624 con un aumento dell’8,5%.


Fonte originale: Leggi ora la fonte