Usa-Iran, Teheran conferma: “Vogliamo uno scambio di prigionieri”

 
Gli Stati Uniti e l’Iran stanno negoziando riservatamente uno scambio di prigionieri che dovrebbe portare molto presto alla liberazione di un veterano della US Navy detenuto in Iran e di un professore universitario iraniano che è negli Stati Uniti.
Il caso non è straordinario, altre volte Iran e Stati Uniti sono riusciti a mandare avanti negoziati per il rilascio di prigionieri. La cosa particolare è che il negoziato avviene mentre i due paesi hanno raggiunto un livello di scontro politico che lascia temere perfino una escalation militare.
La settimana scorsa il numero due della “sezione di interessi” iraniana nell’ambasciata pakistana a Washington ha parlato con il New York Times. Usa e Iran non hanno relazioni diplomatiche, per cui mantengono i contatti gli iraniani affidandosi all’ambasciata de Pakistan e gli americani appoggiandosi all’ambasciata della Svizzera a Teheran. Il diplomatico Abolfaz Mehrabadi ha confermato che la trattativa riguarda Michael White, 48 anni, ex ufficiale della Navy, arrestato in Iran nel 2018. Gli iraniani invece starebbero lavorando alla liberazione del professore Sirous Asgari, un esperto in motori jet per uso militare che a Teheran insegna all’università Sharif.

Il professore, contattato dal New York Times negli Usa, dice che molte volte è stato ascoltato dalla autorità iraniane, che gli hanno proposto di inserirlo nello scambio negoziato con gli Usa. Ma lui sostiene di aver rifiutato di far parte dello scambio, perché “non ho commesso nessun reato”.
Sia come sia, i negoziati in qualche modo proseguono: questa mattina il portavoce del governo di Teheran, Ali Rabei, conferma che “noi siamo pronti a uno scambio fra prigionieri, siamo pronti a discuterne con gli americani che però ancora non ci hanno risposto. Siamo preoccupati per le condizioni di salute dei cittadini iraniani nelle prigioni americane”.
L’ultimo negoziato per uno scambio di prigionieri fra Iran e Stati Uniti si è concluso nel 2019 con la liberazione dello studente americano Xiyue Wanga, condannato a 3 anni per un’accusa di spionaggio dagli iraniani, scambiato con il ricercatore iraniano Massoud Soleimani arrestato negli Usa.
 

Fonte originale: Leggi ora la fonte