Von der Leyen, non negozieremo sullo stato di diritto

(ANSA) – BRUXELLES, 16 SET – “Assicureremo che i soldi del
Bilancio europeo e Next Generation Eu (Recovery Fund) siano
spesi con le garanzie sullo stato di diritto. Questo non è
negoziabile”. Lo ha detto la presidente della Commissione
europea, Ursula von der Leyen, nel suo discorso sullo stato
dell’Unione, al Parlamento europeo. Von der Leyen ha poi
auspicato una ‘Unione dell’uguaglianza’ definendo ‘inumani’ gli
attacchi agli Lgbti, chiedendo il mutuo riconoscimento delle
relazioni familiari tra i vari Paesi membri. Sulle migrazioni,
ha annunciato l’abolizione del cosiddetto ‘sistema di Dublino’ e
la sua sostituzione con un nuovo sistema di governance da
implementare a breve. Alle destre che criticavano le
affermazioni sui migranti nel suo discorso ha detto che ‘l’odio
non ha mai dato buoni consigli. Sui vaccini anti Covid ha
affermato un deciso No contro i nazionalismi. Dalla presidente
anche una condanna contro ogni forma di razzismo. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte